Aldo Rendine

 

Nato a Foggia il 15 Marzo 1917, muore a Roma il 25 Dicembre 1987, dopo aver dedicato tutta la vita al Teatro.

 

Laureato in lettere, ufficiale di complemento e partigiano dal 1943, dopo la liberazione di Roma fondò la nostra Accademia con il nome di "Libera Accademia di Teatro", offrendone la direzione artistica al Suo maestro Pietro Scharoff, sotto la cui guida fin dal 1946 si diede il via a una serie di memorabili spettacoli al Teatro Eliseo di Roma ("L'Albergo dei poveri" (1946), "Le tre sorelle" (1947), "Il risveglio di primavera" (1947) tra gli altri...), suscitando tali entusiasmi che i critici parlarono di "miracolo".

 

La sua vita si svolse tutta alternando l'attività di attore e regista con quella di insegnante, alla quale, dedicandocisi con una passione e un impegno indimenticabili per chiunque sia stato suo allievo, mai rinunciò. 


Ebbe per compagni di lavoro e per registi, tra gli altri, Leonardo Cortese, Umberto Orsini ("La figlia del Capitano"), Elio Petri e Gian Maria Volonté  (fu l'indimenticabile Panunzio in "Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto"), Jack Lemmon ("Cosa è successo tra tuo padre e mia madre..."),Horst Tappert (il popolare "Derrik"), Luigi Squarzina e Gianrico Tedeschi ("Il Cardinale Lambertini", "Timone di Atene"), Achille Millo, Bruno Cirino "Liolà", partecipando a produzioni teatrali, film e sceneggiati televisivi in Italia e all'estero.
 

© 2023 by THEATER COMPANY. Proudly created with Wix.com
 

  • w-facebook
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now